mercoledì 12 novembre 2008

Mercoledì 19 Novembre, alle ore 17,30 presso l'ambasciata di Serbia in Italia, in via dei Monti Parioli, n. 20, Roma (zona p.le Belle Arti - v.le Bruno Buozzi) siete invitati alla presentazione del libro:
"Un sorriso per ogni lacrima", voli a bassa quota in un dopoguerra jugoslavo, di Alessandro Di Meo (edito da ExOrma).
Farà gli onori di casa l'ambasciatrice, gentilissima d.ssa Sanda Raskovic - Ivic.
Durante l'incontro, al quale sono state invitate varie personalità, oltre alla presentazione del libro e delle attività che l'associazione "Un Ponte per..." porta avanti da quasi un decennio nella ex Jugoslavia, in solidarietà con le vittime della guerra della Nato del 1999, verrà proiettato il dvd: "... not kill refugees!" mentre l'attrice Carla Cassola, gentilmente resasi disponibile, leggerà alcuni brani tratti dal libro.
Vi aspettiamo numerosi, per dare senso e forza a quelle voci che vogliono continuare a testimoniare la disgrazia e la situazione di vita attuale di tanta gente, profuga o sfollata di guerra, della quale nessuno sembra interessarsi più e il cui destino non compare, ancora una volta, fra le priorità delle diplomazie internazionali.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

... è stata una bella serata!
Grazie a chi è venuto, perchè fare queste cose da soli è deprimente.
Grazie alla ambasciatrice, Sanda Raskovic Ilic, persona di gran classe ed estrema gentilezza...
grazie a Carla Cassola, splendida attrice, per la lettura dei brani...
grazie a Tommaso Di Francesco, davvero una gran persona...
Alla prossima!
Alessandro

Samantha ha detto...

si, è stata prprio una bella serata! un grazie alla disponibilità ed alla sensibilità dell'ambasciatrice, Carla Cassola è stata bravissima, come altre volte, ma stavolta l'ho apprezzata particolarmente...
Tommaso di Francesco è sempre voce preziosa e importante testimonianza...
Grazie a Chiara! Ad Anna Maria e a tutti i partecipanti. E naturalmente a Loretta. Peccato, non aver visto tanti nostri amici compagni di viaggio e di momenti condivisi con i ragazzini di Sebia. Alla prossima dai!
Samantha

Anonimo ha detto...

aò, ma allora c'è qualcuno che se lo legge sto blog!!!
:-)